Sale la tensione per Agrigento-Treviglio, Mian: “Sicuro che la gente non ci deluderà”

Fabio Mian

Fabio Mian

Sale la tensione e l’adrenalina per l’importante appuntamento di domenica, 23 febbraio, alle 18, al PalaMoncada di Porto Empedocle, dove la Fortitudo Moncada Agrigento ospiterà la Remer Treviglio nella 23esima giornata del campionato di Adecco Silver.

La squadra allenata da coach Franco Ciani e dal suo assistente, Luigi Dicensi, ha ripreso già da un paio di giorni il lavoro in palestra, sotto l’occhio vigile del preparatore fisico Totò Alletto, del fisioterapista Maurizio Boschetti e dal massaggiatore Dario Gaglio. Al lavoro è tornato anche Fabio Mian, il giocatore di Gorizia reduce della convocazione in Nazionale maggiore A, guidata da coach Pianigiani.

“Sono stato contento della chiamata – ha detto Mian – . Vuol dire che il lavoro fatto finora inizia ad avere i suoi frutti. Tutto quello fatto ad Agrigento non rimane qui, ma viene visto anche fuori. La chiamata è sicuramente anche frutto della bella stagione che stiamo facendo con la squadra”.

Nikola Scekic

Nikola Scekic

Guardando alla gara di domenica, per Fabio Mian “Treviglio è una squadra insidiosa. Durante l’anno hanno cambiato alcuni elementi. Ma penso che a questo punto dipenda tutto da noi, soprattutto in casa. Dobbiamo cercare di non rilassarci pensando ai punti di distacco conquistati con le altre squadre. Mancano ancora 8 giornate ed un passo falso può riaprire la corsa per tutti. E soprattutto in casa non dobbiamo sbagliare. Non c’è una ricetta ‘giusta’ per vincere. Sicuramente l’ingrediente fondamentale sarà il pubblico: il sostegno della gente al PalaMoncada si è rivelato fondamentale nelle ultime partite. E sono convinto che anche domenica non ci deluderà”.

Intanto ieri ha preso parte agli allenamenti anche Nikola Scekic, “pivottone” serbo di 215 centimetri, classe 1995, arrivato ad Agrigento per dieci giorni di prova.

Pin It