Fortitudo vs Basket Nord Barese, la cronaca della partita

(A cura di Chiara Mangione)

Fabio Mian

Fabio Mian

I QUARTO: Palla a due, per, Petrucci, De Angelis, Contento, Amoroso ed Elliott, schierati da coach Cadeo, e Chiarastella, Mian, Piazza, Mocavero, Vaughn, in campo per coach Ciani. E’ con una bomba della guardia tiratrice, Niccolò Petrucci, che prende avvio la partita al PalaMoncada, valida per la terza giornata di campionato di Lega Due Silver, tra la Fortitudo Moncada Agrigento e la Nord Barese. Sfuma invece una bell’azione, guidata dal play maker biancazzurro Alessandro Piazza per Kwame Vaughn. A concedere i primi due punti alla squadra di casa, ci pensa Albano Chiarastella, autore dell’assist per il compagno emiliano, su passaggio di Fabio Mian. Lo stesso fa Petrucci per il passaportato italo-americano Amoroso, piazzato sotto canestro. Risponde Vaughn in penetrazione, ma la formazione corata non ci sta e lo dimostra con un’altra bomba di Ivan Elliott, l’ala di San Francisco. 9-8 il punteggio; difesa a uomo per gli agrigentini, pressing a tutto campo per gli ospiti. La Fortitudo allunga con un parziale di 6 a 0: 15-8 segna il tabellone. Ad accorciare le distanze, ci pensa Elliott, complice l’errore nel passaggio sotto canestro di Mian per il compagno argentino. Lo stesso Elliott e Amoroso, accorciano sul -3, e nonostante il canestro di Vaughn, Amoroso, in contropiede, e Ancellotti, con un gioco da 3, portano in parità la squadra di coach Cadeo:17-17. I tiri a cronometro fermo di Vaughn 2/2 e Mian 1/2 conducono al primo parziale per la Fortitudo: 20-17.

II QUARTO: In campo, al posto del collega americano, Vincenzo Di Viccaro, mentre in cabina di regia, c’è Peppe Anello, che forza un tiro e commette subito due falli, tanto da costringere coach Ciani a rimettere in campo Piazza. Coach Cadeo, invece, schiera due play, Contento e Merletto, che infila entrambi i tiri liberi concessi, mentre lo stesso Contento e il pivot Ancellotti segnano dall’area, firmando un parziale di 6 a 0, che li porta sul +3. Coast to coast di Piazza, ma la palla si ferma sul ferro. Va a segno invece Mocavero, sotto canestro, su assist involontario di Mian, dopo il tentativo di un tiro dall’angolo.  Lo seguono Di Viccaro in penetrazione e Vaughn su passaggio del play biancazzurro. Ma con l’infrazione di passi fischiata a Chiarastella, e il canestro di Darren Moore, da un +3, potenziale +5, la Fortitudo si trova a pareggiare. Dall’angolo, da 3, Di Viccaro su passaggio basso di De Laurentis, che poi va a rimbalzo e a canestro, su assist di Vaughn. Risponde Ancellotti. Bombe di Di Viccaro e Amoroso ed è con il 36-36 pari che si va negli spogliatoi.

III QUARTO: Al rientro dalla pausa lunga i ritmi sono ancora più intensi: il canestro di Eliott, e la difesa a zona dei compagni di squadra. La risposta a tono di Mian, e l’ottimo attacco biancazzurro. E se Petrucci da 3 non si smentisce, a recuperare sotto canestro, al posto di Mocavero,  ci va il buon Fabio Mian, permettendo a Vaughn di realizzare una bomba in transizione. Seguono i tiri dalla lunga distanza di Piazza, Elliott, Vaughn e Moore, accompagnate dai canestri dall’area di Merletto e Mocavero. Ciani non è contento della difesa dei suoi ragazzi, che concedono un nuovo canestro a Eliott. Mian mette a segno altri 3 punti: due dall’area, un terzo dalla lunetta, ma due triple di Merletto non perdonano. Il canestro di Chiarastella e il tiro da 3 di Mocavero, seguito da 2/2 dalla lunetta. Il sorpasso biancazzurro, infatti, giungerà solo con Mian, a cronometro fermo, per fallo subito da Ancellotti durante il tiro in penetrazione. Ma con De Angelis, Moore, e la tripla di pivot in canotta arancione, complici l’errore a canestro di Piazza e il mancato recupero di Mocavero, Corato si porta sul +4. Anche il canestro di Chiarastella, su assist di Mian, non può nulla. All’argentino, infatti, arriva il tecnico per protesta contro l’arbitro per il fallo fischiato. Contento e Amoroso, dalla lunetta, ne mettono a segno 3. Chiude il parziale Di Viccaro: 66-68, per il Nord Barese.

IV QUARTO: Una ripresa dai ritmi intensi e dai nervi tesi. Fallo su Mocavero di Ancellotti, al suo quarto personale. Mentre Petrucci da 3, Moore e Amoroso, portano la squadra sul +9, sbaglia il tiro Anello e il passaggio Di Viccaro. Decisione arbitrale contrastante. Va all’attacco Fabio Mian, ruba palla Alessandro Piazza, accorciando le distanze (70-75).  Ma Petrucci contribuisce dalla lunga distanza, mentre fallisce il tiro da 3 di Di Viccaro. Fallo antisportivo di Amoroso, ed è di nuovo -5 per la Fortitudo, con Mian e Mocavero in lunetta (73-78 a metà ultimo quarto). In lunetta Piazza e il play Daniele Merletto. Finta del play emiliano, che passa a Chiarastella sotto canestro ed è -3 per Agrigento. Ma Contento castiga da 3 su assist di Merletto dopo un uno contro uno con Chiarastella. Perde palla Piazza che commette fallo e in lunetta è il play triestino Marco Contento, che non sbaglia: +8 per gli ospiti. Ma Piazza riporta la squadra a -2, mettendo a segno anche un bel tiro dalla lunga distanza. Possesso palla degli ospiti, e solo allo scadere dei 24’’ arriva il fallo di Mian. Dalla lunetta il play materano Merletto mette a segno entrambi i canestri. Finisce 88-92 per Corato che festeggia.

Una Vittoria meritata. Una Nord Barese apparsa ben organizzata in difesa e in buona forma in attacco, soprattutto nei tiri dalla lunga distanza (55% per i pugliesi; 43% degli agrigentini). Un buon attacco anche in casa Fortitudo che però si è mostrata poco vigile in difesa, pur vincendo la sfida dei rimbalzi (29 Fortitudo; 21 Nord Barese). Top Scorer in canotta arancione, Ryan Amoroso; Alessandro Piazza per Agrigento, giocatore con la più alta valutazione: 30.

Chiara Mangione

 

Parziali: 20-17; 36-36; 66-68; 88-92.

Moncada Agrigento: Piazza 20; Vaughn, Mian e Mocavero 16; Chiarastella 8; Di Viccaro 10; De LAurentis 2;  Anello e Giovanatto, Portannese n.e . Coach Ciani.

Torrevento BNB Corato: Contento 11; Moore 9; Petrucci e Merletto 14; Elliott 15; Amoroso 16; Ancellotti 10; De Angelis 3; Caldarola e Panzarino n.e.. Coach Cadeo.

Pin It