Fortitudo, buona la prima: 77 a 70 contro Casalpusterlengo [foto]

Vincenzo Di Viccaro tira una "bomba"

Vincenzo Di Viccaro tira una “bomba”

(Chiara Mangione) Buona la prima per la Fortitudo Moncada Agrigento. La squadra di coach Franco Ciani, tuttavia reduce da una preparazione pre-campionato difficile, con l’infortunio del play emiliano, Alessandro Piazza, e l’arrivo in netto ritardo dell’americano Kwame Vaughn, ha battuto l’Assigeco Casalpusterlengo con il punteggio di 77 a 70.

Un partecipato minuto di assoluto silenzio, seguito dal fragore degli applausi, per le vittime dell’ultima tragedia del mare che si è consumata al largo di Lampedusa, ha dato il via al campionato di Lega Adecco Silver 2013/2014.

Nonostante la partita disputata ieri sera al PalaMoncada abbia mostrato le difficoltà di entrambe le formazioni, ancora in fase di rodaggio, soprattutto sul fronte dell’intesa tra i giocatori sul parquet, meritata è la vittoria dei giovani del presidente Salvatore Moncada, che hanno mantenuto il vantaggio in 38 minuti circa di gioco. Un vantaggio che sarebbe potuto diventare netta supremazia se i biancazzurri non avessero concesso in più occasioni la reazione ospite. Top scorer della serata, Logan Aronhalt, con 22 punti. Quindici quelli messi a segno dal cubano Sant-Ross e dal capitano rossoblu Chiumenti.

Dalla parte biancazzurra, invece, il miglior realizzatore è stato il lungo leccese Emanuele Mocavero, 18 punti e 9 rimbalzi, a cui fanno seguito i 17 punti di Fabio Mian, con il 60 percento di tiri da 3. Buona la difesa di Albano Chiarastella, in doppia cifra, e la regia, seppur non al meglio, di Alessandro Piazza.

Leggi anche -> COACH CIANI: “PUNTO DI FORZA E’ IL GIOCO DI SQUADRA”

Leggi anche -> CHIARASTELLA: “SIAMO SULLA STRADA GIUSTA”

LA CRONACA DELLA PARTITA. E’ fischio d’inizio ed è possesso palla rossoblu; il primo canestro, invece, è biancazzurro, con Kwame Vaughn, protagonista di un “botta e risposta” con Aronhalt. Impiegano poco i ragazzi di coach Andrea Zanchi a raggiungere i padroni di casa e addirittura sancire il sorpasso (l’unico di tutta la partita), con Alberto Chiumenti, dalla lunetta, per fallo di Emanuele Mocavero. Con il pivot leccese e la guardia americana, il vantaggio sale a + 4 per la Fortitudo, che però concede al cubano, Howard Sant-Roos, il tiro da 3 dall’angolo ed -1 per gli ospiti. Segue la bomba di Fabio Mian e i suoi 2/2 dalla lunetta. In campo anche l’ex Fortitudo, Andrea Quarisa, che firma i suoi primi canestri con la casacca rossoblu. Allungano da una parte i biancazzurri, con le triple di Mocavero e Giuseppe Anello, su assist di Mian; accorciano i lodigiani con Sant-Roos e lo stesso Quarisa. Da un +9, il 1° quarto si chiude con un +5 per i padroni di casa. 24-19, il risultato, con un Kwame Vaughn autore di 9 punti, da una parte, e Aronhalt di 6, dall’altra, ma soprattutto con una differenza in percentuale di canestri non indifferente: (67% di tiri da 2 per i ragazzi di Coach Franco Ciani, contro il 46% rossoblu; di 43% per i primi nei tiri da 3, contro solo il 14% dei lodigiani). Alla ripresa, il primo canestro è targato Bonessio, a cui replica Mocavero. In campo anche il giovane 16enne cremonese, Daniel Donzelli. Proverbiale tiro da 3 di Di Viccaro e antisportivo di Chiumenti su Vaughn; due tiri liberi e possesso palla. A poco più di 4’ di gioco, è di 14-0 il parziale in favore dei biancazzurri, fino a una tripla di Aronhalt. Poi, l’ex under Luca Vencato in penetrazione, lo sfondo di Mian, tiro dalla lunga distanza di Sant-Roos, schiacciata di De Laurentis su passaggio, proprio sotto canestro, di Piazza, e il pubblico s’infiamma. A 40’’ dal giro di boa, realizza Chiumenti nonostante la stretta marcatura di Mocavero, ma il finale è tutto di Piazza ed è 41-31: si va negli spogliatoi. Al rientro dalla pausa lunga, bell’azione lodigiana culminata in un buon tiro dell’americano del Meryland rossoblu, a cui risponde l’asse Piazza-Mocavero. 4 punti a cronometro fermo giungono al Casalpusterlengo dalle mani di Chiumenti e Vencato, ma il pivot e la guardia americana, biancazzurri, non ci stanno e rimettono la doppia cifra nella distanza. Triple, del leccese Mocavero e dell’argentino Chiarastella, così come di Aronhalt; tiro del cubano Sant-Roos in penetrazione, seguito dal più esperto Filippo Masoni, Si porta a -6 Casalpusterlengo a 4’ dalla fine del terzo round. E’ time out di Franco Ciani, a cui fa seguito un altro tiro dalla lunga distanza, su assist del play bolognese, questa volta di Chiarastella, che mette a segno 7 punti di fila. Schiaccia Chiumenti e, tra un fallo antisportivo di Di Viccaro e una bomba di Masoni, si va al 4° tempo con il punteggio di 62-56. Alla ripresa, solo dopo più di un minuto di gioco, sblocca il risultato Michele Giovanatto, seguito dalla tripla dall’angolo di Mian: 5-0 per Agrigento. A dare impulso, da una parte, Chiumenti su assist di Bonessio; dall’altro Mocavero su passaggio di Vaughn. Nuova tripla di Mian: + 14 la Fortitudo, che sbagliando qualche canestro di troppo e il 4° fallo di Mocavero, permette agli avversari di dimezzare lo svantaggio, con doppia realizzazione di Chiumenti e una bomba di Aronhalt, che si concede il bis. Uno contro uno Chiarastella-Chiumenti. Si ferma sul ferro il bel tiro di Alessandro Piazza che si riscatta però, nell’azione successiva, rubando palla e permettendo il canestro a Fabio Mian. A poco più di 1’ dalla fine, finisce nella mani di Vaughn il tiro del play-guardia Gianpaolo Ricci. Il pubblico è in piedi per la sua Fortitudo, ed è conto alla rovescia: – 10’’, ormai è 77-70, e la Fortitudo vince la partita d’esordio di questo difficile campionato in Lega Adecco Silver.

Chiara Mangione

IL TABELLINO
Parziali: 24-19; 41-31; 62-56; 77-70

FORTITUDO MONCADA AGRIGENTO 77
Piazza 2, Vaughn 14, Mian 17, Chiarastella 10, Mocavero 18, Di Viccaro 5, Anello 3, Giovanatto 6, De Laurentiis 2, Portannese n.e.
Allenatore: coach Franco Ciani.
Assistant coach: Luigi Dicensi.

ASSIGECO CASALPUSTERLENGO 70
Vencato 4, Masoni 5, Quarisa 4, Ricci, Chiumenti 15, Rossato, Vencato 4, Sant- Roos 15, Donzelli, Bonessio 5, Aronhalt 22.
Allenatore: coach Andrea Zanchi.
Assistant coach: Michele Carrea.

© Foto di Calogero Montana Lampo / Fortitudo Moncada Agrigento

Pin It