Nuovo appuntamento per la nostra rubrica #WeAreFortitudo, ormai un appuntamento settimanale fisso per i nostri tifosi Fortitudo; in questo periodo di stop forzato per il basket giocato abbiamo deciso di tenervi compagnia così, facendovi conoscere tutti i nostri sponsor e sostenitori.

Oggi è la volta del Gruppo Axpogold partner della Effe, presente sulla nostra bella maglia da gioco da oltre 4 stagioni.

Abbiamo raggiunto telefonicamente il Dr. Simone Demarchi, amministratore delegato di Axpo Italia, importate gruppo che da oltre 100 anni produce e fornisce energia elettrica e gas per oltre 3 milioni di clienti e migliaia di aziende nel mondo, che ci ha raccontato la storia e i punti di forza di questa realtà.

Axpo nata in Svizzera nel 1914, è presente oggi in oltre 30 paesi in Europa e occupa 4.500 dipendenti. Il presidio sull’intera filiera energetica – dalla generazione al trasporto fino al dispacciamento finale – è fondamentale per un’azienda che vuole essere leader del settore.

La società dispone di un ampio portafoglio di generazione distribuito in Europa dove negli ultimi anni sono stati sviluppati progetti per lo sfruttamento delle fonti rinnovabili (in particolare eolico in Germania, Spagna e Italia), per la realizzazione di moderne centrali a ciclo combinato (Italia) e a bassa emissione di gas clima alteranti da fonte idroelettrica, e da produzione nucleare (Svizzera). 

Ad oggi sono oltre 100 le infrastrutture di generazione di proprietà o partecipate tra Svizzera e il resto d’Europa. Nei vari paesi il portafoglio è inoltre arricchito da impianti gestiti commercialmente attraverso contratti a lungo termine.

Una storia che sa di costante lavoro e continua formazione e aggiornamento per inseguire i tempi sempre più veloci ed un mercato in continua evoluzione.

Quando nasce Axpo Italia?

Il 2020 segna i 20 anni di presenza in Italia di Axpo; fondata nel 2000 durante la transizione al libero mercato, Axpo Italia è oggi uno dei maggiori player con una presenza lungo l’intera catena dell’energia. Axpo Italia – già Egl Italia – ha la sede centrale a Genova, e sedi commerciali e di rappresentanza a Milano e Roma.

La società italiana porta l’esperienza internazionale del gruppo internazionale, creando valore all’interno della filiera dell’energia italiana, convinti del ruolo fondamentale rappresentato dall’approvvigionamento di energia nel determinare la competitività di un’azienda. Nel corso dei vent’anni di storia Axpo Italia ha raggiunto traguardi importanti, posizionandosi oggi al quinto posto nella vendita di luce e gas, fattura oltre 2 miliardi di Euro e conta oltre 250 dipendenti”.

Pulsee, come evoluzione del mondo Axpo 2.0

“Nell’ottobre del 2019 Axpo Italia ha lanciato Pulsee, l’energy company full digital che mette al centro le esigenze quotidiane delle persone, la libertà di scegliere, la semplicità, il consumo sostenibile. Si tratta di una  piattaforma semplice e intuitiva che offre la possibilità di personalizzare servizi tradizionali consentendo di attivare le forniture di luce e gas che più rispondono al proprio stile di vita, direttamente online e in appena tre minuti. Pulsee si presenta come una vera e propria evoluzione attraverso un’offerta diversificata ed esclusiva che permette di scegliere ben sei fasce orarie in base alle proprie necessità; è l’unico fornitore sul mercato che prevede questa formula tariffaria”.

Pulsee si contraddistingue perché è digitale al 100% anche nei pagamenti: è possibile associare alla propria fornitura un conto corrente o una carta di credito, ma anche Google Pay e Apple Pay, senza più preoccuparsi delle scadenze delle bollette e dei bollettini cartacei. Propone servizi dedicati, da abbinare alla propria fornitura in fase di attivazione o in un momento successivo, che consentono agli utenti di contribuire in maniera trasparente alla sostenibilità ambientale e alla riduzione degli sprechi.  Al costo di un caffè al mese è possibile, infatti, sottoscrivere servizi che certificano l’origine della propria energia garantendone la provenienza da fonti rinnovabili (le opzioni MyGreen Energy – Adotta un impianto e MyGreen Energy – Gas Certification), o che azzerano le emissioni per essere completamente carbon-free (il servizio Zero CarbonFootprint).

Axpo e l’ambiente

“Il rispetto per l’ambiente è considerato da Axpo parte integrante della politica aziendale e una componente rilevante nello sviluppo della propria offerta. 

Adottare le migliori tecnologie disponibili in ambito di efficienza energetica e riduzione dell’impatto ambientale è una priorità per l’azienda e un’opportunità di sviluppo per i propri clienti. Le centrali dislocate sul territorio italiano sono impianti a ciclo combinato alimentati a gas naturale, con livelli di emissioni certificate al di sotto dei livelli consentiti dalla normativa europea. Il ridotto impatto ambientale comporta un processo di miglioramento continuo con periodiche di analisi e verifiche svolte direttamente dalle istituzioni competenti.

Axpo promuove e investe nella diffusione delle nuove forme di energia rinnovabile come conversione di biomasse, piccoli impianti di produzione idroelettrica ed estrazione geotermica. L’obiettivo per il futuro è definito nella ricerca e sviluppo continuo della tecnologia legata alle fonti energetiche rinnovabili”.

Perché la scelta di sostenere e diventare partner della Fortitudo? Cosa lega Axpo al basket?

Axpo è partner della Fortitudo da diversi anni. La scelta di affiancare una squadra di basket – ci racconta Simone Demarchi, amministratore delegato di Axpo Italia – nasce perché vediamo nello sport la sintesi dei valori che ogni giorno, da protagonisti di un mercato molto competitivo, cerchiamo di interpretare con successo. Per questo siamo lieti di sostenere le società sportive che con passione, dedizione e professionalità ne sono protagonisteLa partnership con la Fortitudo si inserisce in un percorso costante che Axpo Italia porta avanti da anni per sostenere lo sport e la cultura sportiva sul territorio italiano.La nostra società la Fortitudo Agrigento condividono i valori che contraddistinguono tanto l’azienda quanto la disciplina sportiva del basket: capacità di giocare in squadra per raggiungere obiettivi condivisi, valorizzazione delle capacità personali, volontà di accettare e vincere le sfide. Sempre nel rispetto delle regole e delle persone”.

Un particolare grazie a Dr. Demarchi per la disponibilità e un caro abbraccio, seppur virtuale, a tutta Axpo Italia; quello di oggi è solo un arrivederci, pronti per sentire nuovamente tutti insieme il fischio d’inizio dell’arbitro e vivere insieme tante nuove e appassionanti sfide.

Comments

0