La Fortitudo Agrigento domenica 16 dicembre affronterà la Virtus Roma. La partita è valevole per la 12esima giornata del campionato di A2 Ovest. I giallorossi sono allenati da Piero Bucchi, allenatore che tra gli altri ha anche allenato (2008-2011) l’Olimpia Milano.

Il prossimo avversario della Fortitudo Agrigento è reduce da due ko consecutivi. I romani hanno messo in fila sedici punti figli di otto vittorie e tre sconfitte. Nella Virtus Roma, gioca Andrea Saccaggi. In biancazzurro nelle stagioni 2014-15; 2015-2016.

Andrea Saccaggi ha disputato la finale playoff con la Fortitudo Agrigento.   Tra i migliori giocatori della Virtus Roma figura di certo l’americano Sims. E’ lui il migliore realizzatore dei capitolini, che viaggia con 18.3 di media. Il centro statunitense ha un passato in NBA. Infatti, lo statunitense nel 2013 firma con i Cleveland Cavaliers, con ha collezionato 20 presenze, per poi passare a febbraio ai Philadelphia 76ers, dove parte in quintetto in 26 gare e segna 11.8 punti con 7.0 rimbalzi e 1.8 assist. Con i 76ers gioca anche nella stagione successiva, viaggiando a 8.0 punti, 4.9 rimbalzi e 1.1 assist. Nel 2015-16 riparte dalla D-League con i Grand Rapids Drive, per poi guadagnandosi a febbraio la chiamata dei Brooklyn Nets: 14 gare a 6.5 punti e 5.1 rimbalzi. La passata stagione Sims ha indossato la maglia della Vanoli Cremona.

Tra i giocatori più pericolosi della Virtus c’è anche Nic Moore. Play maker dalla mano calda è il secondo miglior realizzatore della sua squadra con una media di 14.3 punti a partita. Nel 2016-17 arriva in Italia alla Enel Brindisi dove raggiunge le Final Eight di Coppa Italia chiudendo la stagione a 12.7 punti e 4.2 assist in 27.7 minuti. Nell’estate del 2017 firma in Francia a Nanterre vincendo a settembre la Supercoppa di Francia, dopo sei partite di campionato (10.8 punti e 3.3 assist) torna a Brindisi viaggiando a 13 punti e 3.8 assist a partita. Nic Moore è stato anche allenato da Larry Brown.

Altra “punta di diamante” della Virtus Roma è Alibegovic, figlio d’arte. Il padre Tom Alibegovic ha giocato in Italia nelle file della Fortitudo Bologna, Trieste e Udine.

Esperienza e solidità, anche e soprattutto dagli italiani come Chessa, Sandri, Santiangeli, Landi e dal giovane ( medaglia di bronzo con la nazionale Under 18 agli Europei in Turchia) Baldasso.

La storia: La Virtus Roma è una delle società che vanta un prestigioso Palmarès. Negli anni ’80 sotto la guida di coach Bianchini arriva lo Scudetto (1982/83), la Coppa dei Campioni (1983/84) e Coppa Intercontinentale (1984) grazie a campioni come Larry Wright, Enrico Gilardi, Fulvio Polesello. Nel 1986 arriva anche la Coppa Korac con Mario De Sisti sulla panchina. Camminano a grandi passi nella storia recente spuntano grandi nomi, come quelli di Ejan Bodiroga, Anthony Parker, Carlton Myers, Gigi Datome.

Comments

0