La Fortitudo Agrigento vince e convince nella bolgia buona del PalaMoncada. Il roster allenato da Devis Cagnardi si impone con il punteggio di 77 a 67. Top scorer per Agrigento, Christian James con 22 punti. In partita, avvio prepotente della Fortitudo Agrigento, apre i canestri con Tony Easley. La partenza di muscoli, tattica e velocità per i biancazzurri. De Nicolao disegna  James e Easley realizzano.

Il primo periodo di gioco si chiude  a favore degli uomini di coach Cagnardi. Agrigento resta al comando, impatto da “grande” per Samu Moretti. Il giocatore subentrato a Chiarastella fa valere muscoli e centimetri. Azione pregevole innescata da De Nicolao che serve in volo Easley: schiacciata da applausi. Scafati prova a farsi sentire con Fall e Tommasini, Agrigento difende con Rotondo ed un super Chiarastella. Fallo anti sportivo ai suoi danni, dalla lunetta però il capitano non trova punti.

La Fortitudo Agrigento si affida ad un James in grande forma, l’americano fa valere la sua forza e torna al canestro. I biancazzurri chiudono il secondo periodo di gioco ancora avanti, 43 a 32. Scafati, al rientro dagli spogliatoi, cambia volto. Gli ospiti con Fall e Frazier dimezzano il margine e si portano a – 4 da Agrigento. De Nicolao serve Rotondo che non sbaglia, canestro:47-41. Scafati torna ai punti e lo fa con Crow. Cagnardi chiama sul parquet Simone Pepe. Scafati la ribalta e si porta sul momentaneo +2, Rossato realizza una tripla. Pepe subisce fallo e dalla lunetta fa due su due. Fallo subito da Rotondo, dalla lunetta è uno su due: 50-51.        Agrigento gioca di squadra, Chiarastella cattura un rimbalzo fondamentale serve Pepe che lancia James: canestro. Vantaggio biancazzurro.  James fa impazzire il PalaMoncada, assist di Rotondo e schiacciata + Agrigento. Si chiude il terzo periodo di gioco.

L’ultimo quarto si apre con il cambio di Pepe per Ambrosin. Putney inchioda e Scafati torna in avanti. De Nicolao firma il controsorpasso, è vantaggio Agrigento.  La partita è apertissima, Ammannato realizza il momentaneo 59 a 59. Scafati torna al comando, realizzando il momentaneo +1. De Nicolao porta con sé la Fortitudo Agrigento: 67-64.  Easley subisce fallo, dalla lunetta è uno su due.  La Fortitudo Agrigento alza il muro in difesa, gioca di intelligenza e vince la partita. Agrigento porta a due su due le partite vinte al PalaMoncada.

Coach Cagnardi: “Sono molto soddisfatto. Arrivavamo da una sconfitta a Biella che c’è servita. Volevamo tornare a vincere, per noi  linfa vitale. Sono molto contento di questa partita. Faccio i complimenti ai miei giocatori ed al mio staff, in settimana abbiamo lavorato tantissimo. E’ stato una partita davvero dura, vincerla è stato fondamentale per noi. Faccio anche i complimenti al pubblico del PalaMoncada, è stato fantastico”. 

MRinnovabili Agrigento – Givova Scafati 77-67 (23-15, 20-17, 13-23, 21-12)

MRinnovabili Agrigento:  James 22 (5/9, 1/4),  Easley 15 (6/8, 0/0), De Nicolao 12 (4/6, 1/3), Ambrosin 9 (1/3, 1/6), Rotondo 7 (2/4, 0/0), Pepe 6 (0/2, 1/8),  Chiarastella 2 (1/2, 0/2), Moretti 2 (1/1, 0/0),  Fontana 2 (1/1, 0/0),  Moricca 0 (0/0, 0/0), Morreale 0 (0/0, 0/0), Indelicato 0 (0/0, 0/0) All: Cagnardi. Ass Giovanatto, Ferlisi

Tiri liberi: 23 / 31 – Rimbalzi: 36 6 + 30 (Christian James 10) – Assist: 17 (Simone Pepe 4)

Givova Scafati:Rossato 10 (1/3, 1/2),  Ammannato 10 (3/4, 0/1), Putney 9 (1/4, 2/4),  Fall 9 (3/6, 0/0), Crow 8 (2/4, 1/5), Tommasini 7 (2/3, 0/2), Frazier 6 (2/9, 0/6), Contento 6 (0/1, 2/5), Lupusor 2 (1/2, 0/0), Markovic 0 (0/0, 0/0) All Griccioli

Tiri liberi: 19 / 29 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Raphiael Putney 10) – Assist: 12 (J.j. Frazier 4)

Comments

0