Angelo Iacono

Angelo Iacono

Avvocato, marito, fra poco papà per la seconda volta ed è il Vicepresidente della Fortitudo Moncada Agrigento.

Angelo Iacono ha iniziato a lavorare per la Fortitudo circa sei anni fa e ha potuto assistere alla sua rapidissima ascesa: “Questa squadra ha sempre raggiunto in modo veloce importanti traguardi sportivi, tanto da costringere la società ad andare dietro i risultati cercando di adeguarsi e organizzarsi sempre meglio di volta in volta. Oggi vedo infatti una Fortitudo molto più strutturata, divenuta meritatamente punto di riferimento e orgoglio della città di Agrigento e non solo”.

Iacono collaborava per la Fortitudo ancora prima di assumere la carica di vicepresidente e ha sempre seguito la squadra da tifoso. Per questo motivo ha quindi sposato con grande entusiasmo il ruolo che qualche anno fa gli è stato assegnato. Oltre a ricoprire una carica rappresentativa (“di cui sono sinceramente onorato”), di fatto Iacono è un dirigente estremamente operativo e sempre presente per tutte le esigenze che una squadra di Serie A2 si ritrova ad avere: “Il mio ruolo all’interno della Fortitudo prescinde dalla mia carica, nel senso che continuo ad assolvere tutti gli adempimenti di natura legale e amministrativa necessari soprattutto in riferimento a Federazione e Lega”.

Con il Presidente Salvatore Moncada condivide la programmazione di natura economica, con il d.s Cristian Mayer collabora su tutte quelle situazioni che intrecciano l’aspetto sportivo a quello di natura legale o amministrativa. “L’amicizia con il presidente nasce prima del mio ingresso in Fortitudo. Abbiamo consolidato negli anni un rapporto di reciproca stima e affetto, che va oltre la conduzione della società, di cui va a lui tutto il grande merito.  Anche con Cristian si è instaurato un rapporto cordiale e sincero, che si è evoluto nel tempo in relazione ai cambiamenti avvenuti nella sua carriera”.

Da giocatore a dirigente sportivo – sempre di alto livello – Mayer è stato capace di portare la squadra a conquistare risultati sempre maggiori: “Da dirigente e da tifoso, a Cristian va il riconoscimento per tutto l’eccellente lavoro svolto sulla squadra, che le ha permesso di crescere sino a raggiungere i vertici della Serie A2”.

Dopo l’incredibile sogno di una finalissima per la Serie A, sui biancazzurri ci sono nuove e sempre maggiori aspettative, ma ci sono anche gli uomini giusti per gestire la situazione: “Qualunque valutazione tecnica fatta sulla squadra  non può prescindere da Franco Ciani”, specifica infatti Iacono.

“Personalmente ritengo che anche quella di quest’anno sia una buona squadra per gli obiettivi che la società si è prefissata. L’inserimento dei nuovi giocatori è stato in parte necessario, anche a malincuore, soprattutto per i giovani che sono usciti fuori dalla fascia degli under. L’idea di Franco e Cristian è sempre stata quella di formare prima un gruppo di uomini e poi di giocatori, ritengo sia questo un metodo eccellente e oggi abbiamo una squadra unita, con ragazzi di grandi valori umani oltre che sportivi, per cui credo ci siano i presupposti anche quest’anno di fare delle belle cose”.

Comments

0