Un monumentale Terrence Roderick ferma la striscia di vittorie esterne della Fortitudo Moncada Agrigento, che ha avuto il merito di riaprire una partita che sembrava compromessa  a metà terzo quarto.

I primi 20’ avevano mostrato un Agropoli decisamente più preciso e capace di approfittare dei molti errori commessi dai biancazzurri (17 punti da palle perse subiti da Agrigento prima dell’intervallo, percentuali molto basse), e quando i padroni di casa sono andati sul +15 (56-41) sembrava che potessero controllare bene la situazione.

Lì, però, capitan Chiarastella e compagni hanno ritrovato la loro difesa, disturbando così l’esecuzione dei giocatori di Paternoster e riprendendo in mano il ritmo della gara. Ne nascono molte buone transizioni offensive, Saccaggi ed Evangelisti ritrovano la mano dalla distanza e ne nasce un terzo periodo da 29 punti, annullando praticamente il gap.

La Fortitudo riesce anche a passare avanti (sul 63-64, assist di Evangelisti per Chiarastella), ma negli ultimi minuti un clamoroso show di Roderick permette ai campani di prendersi i due punti, in un finale molto equilibrato.

 

BCC Agropoli – Fortitudo Moncada Agrigento 85 -82 (19-17; 39-28; 61-57)

BCC Agropoli: Satolamazza 5 (1/2, 0/2, 3/4 tl), Trasolini 23 (11/16, 0/2, 1/3 tl), Carenza 8 (1/1, 2/5), Roderick  35 (8/14, 4/10, 7/7 tl), Tavernari 9 (0/4, 3/5), Manfrè ne., Bovo ne., Bolpin (0/1 da tre), De Paoli (0/1), Spizzichini (0/2), Di Prampero 5 (1/2, 1/3), Silvestri ne. All. Antonio Paternoster

Fortitudo Moncada Agrigento: Martin 21 (6/12, 3/4, 0/1 tl), Evangelisti 23 (2/6, 5/8, 4/4 tl), Chiarastella 9 (2/6, 1/3, 2/2 tl), Piazza 7 (1/4, 1/3, 2/2 tl), Eatherton 9 (4/8, 1/2 tl), Vai ne., De Laurentiis, Saccaggi 13 (2/3, 3/10), Morciano, Visentin ne. All. Franco Ciani

 

 

Comments

0