Inizia con una sconfitta amara il girone di ritorno della Fortitudo Agrigento. I biancazzurri, di scena al PalaFerraris, hanno perso contro la Junior Casale. La squadra di Cagnardi, però, non ha mai mollato. I biancazzurri sono riusciti quasi ad agganciare Casale, portandosi solo a quattro lunghezze dai padroni di casa. La partita termina con il punteggio di 85 a 76. Agrigento ha provato ad imporre ritmo e gioco, ma la Junior si è affidata ai colpi di Sims e Martinoni. Agrigento porta cinque giocatori in doppia cifra, ma non è bastato.

 In partita è la Junior a partire meglio. I primi canestri di Agrigento si vedranno grazie al capitano, Albano Chiarastella. Casale non cambia marcia e De Negri fissa il momentaneo 11-4. Cagnardi si affida a Simone Pepe, il biancazzuro porta i suoi sul – 4 e prova ad agganciare la Junior. Il primo quarto, però, è ad opera dei padroni di casa: 25-18. La Junior mette sul parquet i muscoli ed i centimetri di Camara, coach Cagnardi risponde con l’esperienza di Tony Easley. Agrigento trova spazio con De Nicolao ma i padroni di casa tentano la fuga con Sims. Il secondo quarto si chiude con il punteggio di 43 a 31.

Nel terzo periodo di gioco James ed Easley portano punti alla Fortitudo Agrigento. La Junior, però, sale in cattedra e fissa il momentaneo +15. I biancazzurri tornano in partita e lo fanno grazie a James, su assist di Albano Chiarastella. De Negri, in casa Junior, riporta i suoi sul doppio vantaggio e Agrigento trova i punti di Simone Pepe. Il terzo quarto si chiude ancora a favore di Casale Monferrato. Nell’ultimo quarto Agrigento trova nuove energie.  De Nicolao disegna geometrie e trova punti buoni. Pepe cattura un rimbalzo buono e trova il canestro del -4.

 Agrigento torna a crederci con un super Albano Chiarastella. Casale, però,  non sta a guardare  e l’ex Piazza prova la tripla, ma sbaglia.  Sims subisce fallo e la Junior torna sul +8. Albano Chiarastella non molla così come tutta la Fortitudo Agrigento. Il capitano piazza la tripla e torna a sperare. Al PalaFerrarsi De Negri trova tre punti pesanti e la sua squadra prova a mettere in ghiaccio il match.  La partita è bellissima, canestri buoni da una parte e dall’altra. Nel finale, però, i padroni di casa tornano a portarsi avanti con Martinoni che trova la tripla. Casale vince il big match della prima giornata, i biancazzurri di coach Cagnardi non hanno mollato fino all’ultimo per una gara che nel finale è stata  più che mai aperta.

Novipiù Casale Monferrato – MRinnovabili Agrigento 85-76 (25-18, 18-13, 19-23, 23-22)

Novipiù Casale Monferrato: Deshawn Sims 20 (6/11, 1/2), Niccolò Martinoni 20 (4/6, 3/4), Chris Roberts 17 (5/7, 2/7), Davide Denegri 13 (4/9, 1/2), Gora Camara 5 (2/2, 0/0), Fabio Valentini 4 (0/1, 0/3), Luca Cesana 3 (0/0, 1/2), Alessandro Piazza 2 (1/2, 0/2), Simone Tomasini 1 (0/2, 0/1), Alessandro Sirchia 0 (0/0, 0/0), Leonardo Da campo 0 (0/0, 0/0), Leonardo Battistini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 17 / 24 – Rimbalzi: 26 6 + 20 (Deshawn Sims, Niccolò Martinoni 9) – Assist: 25 (Davide Denegri 7)

MRinnovabili Agrigento: Christian James 18 (4/11, 3/8), Simone Pepe 15 (3/5, 2/7), Tony Easley 14 (7/8, 0/0), Albano Chiarastella 11 (1/2, 3/4), Giovanni De nicolao 10 (4/8, 0/2), Paolo Rotondo 6 (3/6, 0/0), Lorenzo Ambrosin 2 (1/3, 0/0), Samuele Moretti 0 (0/0, 0/0), Edoardo Fontana 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Cuffaro 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 11 – Rimbalzi: 36 9 + 27 (Giovanni De nicolao 8) – Assist: 23 (Christian James 7) 

Comments

0